prodotti

Stufe in Serpentino e in Pietra Ollare della Valmalenco

Costruite seguendo la tradizione artigianale, le stufe in pietra sono realizzate in diverse dimensioni. Tutte presentano un robusto focolaio in ghisa rivestito interamente in pietra: questo tipo di lavorazione permette un'ottima resistenza termica e un elevato assorbimento del calore che si mantiene per oltre 8/15 ore dopo il consumo della legna. L'azienda offre la possibilità di personalizzare il prodotto.








Articoli funerari

Realizziamo articoli funerari interamente in pietra con la possibilità di scegliere tra diversi modelli e finiture: lucide, bocciardate, fiammate, sabbiate. Siamo specializzati in monumenti spaccati a mano.








Edilizia e arredamento

La lavorazione di colonne, mosaici, lastre, piani per bagni e cucine, lavandini, camini, pavimenti, scale viene realizzata seguendo la tradizione artigianale ed eseguita su misura per adattarsi ad ogni tipo di rivestimento esterno e di soluzione d'arredo.












Sculture e oggetti in Pietra Ollare della Valmalenco

Realizziamo sculture ideali sia per l'arredo d'interni sia per ambienti esterni. La lavorazione è eseguita a mano e con macchine a controllo numerico di ultima generazione. Inoltre realizziamo piccoli oggetti in Pietra Ollare della Valmalenco e pitture su pietra grezza, ideali per l'arredo di case, di esercizi commerciali e come idee regalo.


















Il laveggio (lavèc) in Pietra Ollare della Valmalenco

Il laveggio, o in dialetto lavèc, è tra gli oggetti che meglio rappresentano la tradizione della Valmalenco. Questa pentola, in passato unica in uso nelle case dei paesi dell'arco alpino, è conosciuta per le sue grandi proprietà refrattarie (acquisto e perdita lenta del calore) che la rendono ideale per la cottura di stufati, brasati, arrosti, selvaggina, minestre e di tutti quei cibi che richiedono una cottura lenta. Affini sono le piastre per bistecche, o in dialetto piòde, in Pietra Ollare della Valmalenco. Queste bistecchiere consentono una cottura degli alimenti sana e senza condimenti.
Preparazione del laveggio (lavèc)
Prima di utilizzare il vostro laveggio è necessario spalmare l'interno e l'esterno dell'oggetto con olio, burro o strutto (anticamente veniva usato l'albume), quindi lasciare che la pentola assorba bene per qualche giorno. Al primo utilizzo è consigliato preparare minestroni o bolliti oppure riempire il laveggio di sola acqua, sistemarlo quindi in un forno elettrico facendo salire in circa due ore la temperatura (100, 150 e 200 gradi). Questo processo consente una regolare dilatazione e previene la formazione di crepe o incrinature.
Utilizzo e conservazione
Durante la cottura dei cibi è necessario utilizzare il laveggio con una retina spargifiamma ed evitare di aggiungere acqua fredda. Dopo l'utilizzo bisogna far raffreddare la pentola evitando di sottoporla a sbalzi di temperatura o ad urti. Il laveggio va lavato dopo il raffreddamento con detersivi neutri non abrasivi.









Ital Export Valmalenco s.n.c.
P.IVA 00555080142
Via Giumellini, 2
23023 Chiesa in Valmalenco (SO)
Tel/Fax +39 0342 451473
E-mail: